Come scegliere il battiscopa per interni?

La scelta del battiscopa per interni richiede alcune accortezze, onde evitare di incappare in spiacevoli inconvenienti.

Profilpas, azienda nota per la sua produzione di battiscopa, offre sul mercato una vasta gamma di soluzioni in grado di adattarsi alla perfezione anche agli stili più moderni, che ormai sono fortemente presenti in molte abitazioni.

I battiscopa in acciaio inox ad esempio, sono una soluzione ideale non solo in casa, ma anche in ufficio. Si rivelano perfettamente funzionali e piacevoli da vedere a livello estetico.

Il battiscopa prende il suo nome proprio dalla sua funzionalità, ossia quella di proteggere la parte bassa delle pareti da eventuali collisioni o colpi accidentali. Si tratta infatti di un elemento che permette di congiungere i muri con la pavimentazione, fornendo allo stesso tempo una sorta di barriera alla parte bassa delle pareti o alle strutture in cartongesso.

Per questo motivo il battiscopa è un complemento essenziale nella realizzazione di strutture portanti e va inoltre a completare l’operazione di posa dei pavimenti.

La sua funzione è estremamente importante poiché, oltre a proteggere i muri dagli urti, permette anche di evitare la formazione di sporco, accumuli di polvere e residui che col tempo possono deteriorare la zona. Non bisogna dimenticare che il battiscopa è l’elemento perfetto per donare stile ed originalità alla casa o in ufficio, dato che al giorno d’oggi è possibile sceglierlo in tantissime forme, colori e finiture.

Fattori essenziali nella scelta del battiscopa

Occorre sottolineare che i battiscopa non solo permettono di riparare i muri dal rischio di collisioni, ma allo stesso tempo uniscono le pareti verticali alla struttura del pavimento garantendo stabilità e resistenza. Questa loro funzione primaria va quindi a nascondere perfettamente la giuntura. In alcuni casi può essere estremamente utile anche per permettere il passaggio di cavi elettrici al suo interno, così da non lasciarli scoperti e in vista.

La funzione dello zoccolino è indispensabile in qualsiasi contesto, sia che si tratti di pavimenti in ceramica, pietra o parquet.

Tantissime persone, grazie a questo elemento, sono riuscite infatti ad ottenere un risultato ordinato e pulito. Ad esempio, il battiscopa in alluminio è ideale per nascondere il passaggio dei cavi dell’impianto elettrico negli uffici e si inserisce alla perfezione anche nei locali più moderni.

Come scegliere il miglior battiscopa in alluminio?

Per scegliere il battiscopa in alluminio in grado di soddisfare le proprie esigenze è bene tenere a mente alcuni fattori fondamentali:

  • Stabilire lo stile che si vuole ottenere:
    comprendere qual è lo stile che si vuole donare alla casa è essenziale per trovare il battiscopa perfetto. Sarà in grado di abbinarsi perfettamente agli altri elementi dell’arredamento e donare l’impatto estetico desiderato.
  • Selezionare attentamente il modello a seconda delle finiture delle porte e del pavimento:
    un piccolo segreto a cui è possibile ricorrere durante la scelta del battiscopa in alluminio è quello di basarsi sulle rifiniture delle porte e del pavimento, optando quindi per materiali e modelli somiglianti in grado di assicurare un risultato armonioso. I battiscopa sono al giorno d’oggi reperibili in tantissime tipologie, da quelli più spessi a quelli più alti o più sottili.

Non bisogna dimenticare che il battiscopa è un elemento in grado di offrire il massimo della praticità. Pertanto è bene stabilire se è il caso di optare per materiali più resistenti e duraturi oppure per quelli più versatili e delicati.

Come scegliere il battiscopa perfetto: consigli utili

Il mercato offre una vasta gamma di zoccolini reperibili in dimensioni e materiali differenti. Anche lo spessore può variare e adattarsi a diversi ambienti e pavimentazioni. Di conseguenza, è possibile trovare il modello più adatto alle proprie esigenze in grado di donare un effetto finale elegante ed accurato.

Una soluzione particolarmente richiesta sono i battiscopa sagomati, che sono generalmente più alti rispetto all’altezza dei modelli standard. Questa tipologia può essere scelta sia in legno che in marmo e si abbina perfettamente agli stili classici, oltre che richiamare le rifiniture eleganti delle porte in legno.

Vi sono poi i battiscopa squadrati che possono essere in metallo o in legno, e vengono consigliati soprattutto per gli stili moderni o contemporanei in abbinamento ai pavimenti in parquet o in ceramica. La loro particolarità è quella di avere una sagoma che sporge leggermente verso l’esterno ed è ideale per creare l’accostamento perfetto alle pavimentazioni in legno.

Se si opta per i battiscopa in legno con spessori di 1 o 2 cm, un modello in pietra o in ceramica può avere uno spessore particolarmente visibile. Pertanto è bene prestare attenzione all’impatto estetico che si potrebbe ottenere.

La scelta dello spessore ideale non deve essere affatto sottovalutata in quanto questa caratteristica deve rivestire in modo eccellente la giuntura tra la pavimentazione e la parete. Ma allo stesso tempo non deve risultare altrettanto ingombrante o sporgente.

Coloro che sono alla ricerca di soluzioni moderne in grado di donare agli ambienti un aspetto ordinato ed elegante, possono optare per i battiscopa a filo muro. Un modello molto versatile che richiede pochissima manutenzione, pertanto risulta facile da pulire ed è altrettanto funzionale.

Ti è piaciuto questo articolo?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Sei il primo a votare l'articolo)
Loading...
Avatar
Autore: