Riscaldamento elettrico a pavimento

Pannelli per riscaldamento elettrico a pavimento

Una soluzione alla necessità di realizzare sistemi di riscaldamento che abbiano costi contenuti e consentano un risparmio energetico è il riscaldamento elettrico a pavimento. Infatti grazie al basso consumo di energia e al minor tempo per raggiungere la temperatura di utilizzo (rispetto ad un riscaldamento a pavimento con acqua) è la soluzione ottimale dal punto di vista energetico. Inoltre integrato all’impianto fotovoltaico consente un risparmio ancora superiore.

Come funziona

Il riscaldamento a pavimento garantisce una distribuzione del calore per irraggiamento, grazie al quale il calore viene diffuso in modo uniforme garantendo il comfort in tutte le zone della casa. Prima di installare questo tipo di riscaldamento va dimensionato correttamente l’impianto, in modo da regolarizzare la temperatura e i consumi in modo ottimale. Il riscaldamento elettrico a pavimento, in particolare, sfrutta l’energia elettrica per trasformarla in calore usando le onde infrarosse come mezzo, infatti grazie all’irraggiamento, che sfrutta il principio secondo cui il calore va dall’elemento o dal corpo più caldo a quello più freddo, le onde infrarosse emesse appena incontrano un corpo o una parete vengono trasformate in energia termica. Questa energia poi trasferita all’ambiente si trasforma in calore e in una sensazione di benessere e tepore.

Grazie inoltre al sistema di termoregolazione si può controllare il funzionamento dell’impianto di riscaldamento, in particolare la temperatura del pavimento. Installando infatti un termostato in ogni camera o zona è possibile programmare la temperatura in modo da tenere sotto controllo la gestione del calore e soprattutto i relativi costi. I termostati vanno sempre installati a parete in modo da controllare al meglio la temperatura dell’aria del locale. Inoltre, l’impianto può essere completamente spento e riacceso a piacere, in quanto diversamente dall’impianto di riscaldamento a pavimento che usa l’acqua sanitaria, non deve mantenere acqua in temperatura per un certo periodo di tempo.

Vediamo nei prossimi paragrafi i vantaggi del riscaldamento elettrico a pavimento e con quali metodi si può ottenere un ulteriore risparmio energetico mantenendo lo stesso rendimento.

Quali sono i vantaggi?

I principali vantaggi di questo impianto sono questi:

  1. il riscaldamento elettrico a pavimento non crea spostamenti d’aria, non solleva polvere;
  2. rende la temperatura uniforme per tutti gli ambienti e in ogni punto all’interno della stanza, è termoregolabile e completamente gestibile secondo zone o camere;
  3. una volta acceso raggiunge rapidamente la temperatura d’esercizio, limitando attese e dispersioni;
  4. le pareti sono libere da radiatori e da altri elementi scaldanti, dando la massima libertà di arredo;
  5. è completamente silenzioso e non disturba il benessere di soggiorno né di giorno né di notte;
  6. è esente da usura e relativi guasti, non necessita di sostituzioni o di manutenzioni;
  7. i costi di realizzazione sono decisamente inferiori rispetto a quelli di altri sistemi di riscaldamento;
  8. non ci sono sprechi dovuti al passaggio di fluidi o dispersioni: la potenza prodotta è esattamente quella trasmessa agli ambienti, questo significa massima efficienza energetica;
  9. le connessioni elettriche sono certificate per resistere all’umidità;
  10. ha necessità di poco spazio per essere installato: può essere anche posato infatti direttamente sotto le mattonelle del pavimento senza la necessità del massetto ed è compatibile con ogni pavimentazione;
  11. non avendo processi di combustione non è soggetto ad adempimenti quali prove dei fumi e controlli;
  12. non inquina e non produce fumi della combustione né emissioni elettromagnetiche;
  13. grazie alla termoregolazione in base alla camera e alla sua destinazione permette un grande risparmio;
  14. i principali produttori offrono una garanzia di 10 anni e ne assicurano efficienza e durata per oltre 30 anni.

Vediamo insieme nel prossimo paragrafo come si possono aumentare ulteriormente i vantaggi.

Il riscaldamento abbinato all’impianto fotovoltaico

Abbinando il sistema di riscaldamento elettrico a un impianto fotovoltaico si utilizzano energie rinnovabili nei pieni principi di tutela dell’ambiente emanati dall’Unione Europea ed evitando i costi di acquisto dell’energia direttamente dal Gestore. Inoltre con l’energia risparmiata dall’inutilizzo del riscaldamento nel periodo estivo si possono utilizzare sistemi di condizionamento e raffrescamento senza dispendi di energia elettrica e nello stesso tempo accumularne per il periodo invernale tramite batterie o altri sistemi di accumulo dell’energia nei periodi di bassa richiesta. Gestendo in questo modo l’energia elettrica prodotta si possono distribuire e quindi ottimizzare al massimo i consumi per la propria abitazione.

Ti è piaciuto questo articolo?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
William Dollace
Autore:
Website: Caroselling

Copywriter con esperienza decennale nel settore tecnico, architettonico e tecnologico.